Azienda USL1 imperiese - homepageLogo PAQ per una pubblica amministrazione di qualità Azienda USL1 imperiese
24 novembre 2017 -  19:43
mappa help contatti pec e protocollo link posta aziendale
Azienda USL1 imperiese - homepage
F.A.Q.


Dipartimento di Prevenzione
Ufficio sanzioni amministrative
Sede: Via Aurelia n. 97, 18038 Bussana di Sanremo (IM).
Telefono Segreteria: 0184/536851 Fax: 0184/536521
e-mail: ufficio.sanzioni@asl1.liguria.it - protocollogenerale@pec.asl.liguria.it


Verbale sanzionatorio

Ho ricevuto un verbale di contestazione dall'ASL 1 Imperiese, cosa posso fare?
  1. Posso procedere al pagamento in forma ridotta della sanzione indicata sul verbale entro 60 giorni dal ricevimento. In questo modo la violazione viene estinta.
  2. Posso inoltrare all'Autorità indicata nel Verbale (leggere attentamente il Verbale per individuarla), entro 30 giorni dal ricevimento, scritti difensivi e/o richiedere eventualmente audizione personale.
  3. Non posso impugnare il verbale davanti al Giudice in questa fase.

Posso richiedere la rateizzazione sul verbale di contestazione amministrativa?

No, in quanto l'importo indicato sul verbale costituisce già un'agevolazione economica subordinata all'effettuazione del pagamento entro il termine perentorio di 60 giorni.

Se decido di non pagare il verbale, cosa succede?

L'Asl esaminerà formalmente e nel merito il Verbale. Se il Verbale è fondato e legittimo, l'ASL emanerà e notificherà una Ordinanza Ingiunzione nella quale verrà applicata una sanzione amministrativa ai sensi della L. 689/1981. Altrimenti, nei casi in cui l'ASL ravvisi illegittimità e/o infondatezza del Verbale, procede alla sua archiviazione d'ufficio.

Importo della sanzione

Mi conviene di più pagare il Verbale o aspettare l'Ordinanza Ingiunzione?

L'importo indicato nel Verbale costituisce un'agevolazione, perchè permette di estinguere la violazione pagando una sanzione corrispondente al più basso valore tra i due seguenti:
  1. il doppio del minimo previsto dalla legge per la violazione;
  2. un terzo del massimo previsto dalla legge per la violazione.
Tale agevolazione è subordinata al pagamento entro i 60 giorni dalla notifica e presenta il duplice vantaggio della assoluta certezza dell'importo da pagare e della chiusura definitiva della violazione in tempi brevi. In caso di notifica dell'Ordinanza Ingiunzione, invece, la sanzione viene determinata secondo i criteri previsti dall'art. 11 della L. 689/81, considerando i fatti come descritti nel Verbale e gli atti presenti nel fascicolo (alla sanzione vengono anche aggiunte le spese di notifica). Quindi la sanzione potrà essere aumentata o, in particolari casi, diminuita. Pertanto non è possibile fare una previsione sulla convenienza.

Ordinanza-ingiunzione

Ho ricevuto un'ordinanza-ingiunzione dall'ASL 1 Imperiese, cosa posso fare?
  1. Posso procedere al pagamento della somma irrogata entro 30 giorni dal ricevimento-notifica.
  2. Posso richiedere all'ASL, entro 30 giorni dal ricevimento-notificala rateizzazione dell'importo dovuto attraverso il presente su questo sito e scaricabile nella guida ai servizi alla voce "Schema domanda di rateizzazione";
  3. Posso impugnare, sempre entro 30 giorni dal ricevimento-notifica, il provvedimento davanti all'Autorità Giudiziaria indicata in ordinanza (Tribunale o Giudice di Pace), chiedendone la sospensione o l'annullamento.

Rateazione della ordinanza ingiunzione

Nell'Ordinanza Ingiunzione io risulto trasgressore persona fisica, ma ho anche i poteri di decisione dell'Ente obbligato in solido. Come devo fare l'istanza di rateazione: come persona fisica o come Ente?

In questo caso in cui è una stessa persona che può decidere per i due soggetti (trasgressore ed obbligato solidale), può scegliere liberamente una o l'altra delle modalità. Inoltre, nell'ipotesi di scelta in modalità Enti e di rigetto dell'istanza di rateazione da parte delll'ASL o di accoglimento dell'istanza ma con un numero di rate ritenuto troppo basso, è possibile presentare una nuova istanza come persona fisica. Sarà però indispensabile, prima, comunicare in modo formale (a mezzo pec, posta raccomandata, fax) la rinuncia alla istanza di rateazione in modalità Enti: altrimenti la nuova istanza come persona fisica non verrà accolta e dovranno essere pagate le rate dell'istanza Enti.

Cartella esattoriale

Ho ricevuto una cartella esattoriale da Equitalia, cosa posso fare?
  1. Posso procedere al pagamento della somma irrogata entro 60 giorni dal ricevimento
  2. Posso richiedere a Equitalia la rateizzazione dell'importo dovuto
  3. Posso impugnare il provvedimento davanti all'Autorità Giudiziaria indicata nella cartella esattoriale, nei limiti e nei casi indicati nella parte finale della cartella stessa
In ognuno dei casi sopra citati è sempre possibile richiedere accesso agli atti attraverso l'apposito modulo. L'accesso verrà trattato come da regolamento aziendale.

top