Azienda USL1 imperiese - homepageLogo PAQ per una pubblica amministrazione di qualità Azienda USL1 imperiese
21 novembre 2017 -  9:10
mappa help contatti pec e protocollo link posta aziendale
Azienda USL1 imperiese - homepage
Torna alla Campagna di vaccinazione contro l'HPV

Cos'è l'HPV
L'HPV (Human Papilloma Virus) è un virus umano responsabile di un'infezione molto frequente tra le donne sessualmente attive: la maggior parte di esse si infetta almeno una volta nella vita. Alcuni tipi di HPV sono ritenuti i principali responsabili del cancro della cervice uterina. Si stima che 50 donne su 100 vengano a contatto con HPV del tipo ad alto rischio oncogeno (tipi 16 e 18). I virus appartenenti ai gruppi 16 e 18 sono responsabili di poco più del 70% dei tumori del collo dell'utero. Fortunatamente solo una piccolissima percentuale di esse, a distanza di molti anni dall'infezione, potrà sviluppare un tumore della cervice uterina.

La vaccinazione
I genitori delle adolescenti nate nel 1998 riceveranno, dopo gli incontri informativi organizzati dagli esperti ASL nelle scuole, direttamente a casa dalla propria Asl una lettera con l'invito alla vaccinazione per le proprie figlie accompagnato da un opuscolo informativo sull'HPV e sul vaccino.
L'opuscolo è stato pensato per fornire un quadro completo per capire perchè fare il vaccino e quali conseguenze possa avere decidere di farlo o meno ed è articolato in domande e risposte:

campagna di vaccinazione hpvsul virus
-che cosa è il Papillomavirus (HPV)
-come si prende
-perché ci preoccupa questa infezione
-all'infezione sono esposte solo le donne
-come si cura, si può prevenire

sul vaccino
-di che vaccino si tratta
-è efficace
-chi deve fare il vaccino
-come si fa il vaccino
-è sicuro questo vaccino
-che reazioni può provocare
-perché non si fa anche nei maschi
-dopo il vaccino si devono fare controlli -come posso avere altre informazioni sul vaccino HPV
-dove si fa il vaccino.

La vaccinazione viene inoltre offerta gratuitamente, ma non attivamente, alle ragazze nate nel 1998; è prevista inoltre l'offerta della vaccinazione a prezzo agevolato, dato dal costo di acquisto del vaccino sostenuto dalle Aziende Sanitarie più il costo della prestazione pari a 10 euro, ai soggetti di sesso femminile dal 13esimo al 25esimo anno di vita, dando priorità alla fascia di età compresa tra i 13 ed i 18 anni, fascia di età in cui il vaccino mostra una maggiore efficacia.

È bene ricordare che l'utilizzo del vaccino rappresenta un importante strumento di prevenzione che affianca, ma non sostituisce il pap test, lo screening periodico attualmente raccomandato per tutte le donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni e che rimarrà raccomandato anche per i soggetti vaccinati.

Per approfondire l'argomento sono a disposizione documenti e siti istituzionali:
slide informative a cura del Ministero della Salute (.pdf 133 kb)
www.liguriainformasalute.it
www.ministersalute.it
www.emea.europa.eu
www.apel-pediatri.it
www.epicentro.iss.it