Azienda USL1 imperiese - homepageLogo PAQ per una pubblica amministrazione di qualità Azienda USL1 imperiese
26 febbraio 2017 -  9:12
mappa help contatti pec e protocollo link posta aziendale
Azienda USL1 imperiese - homepage
Consultori
Percorsi clinici integrati della donna, del bambino e del minore fragile
Responsabile dr. Carlo Amoretti

Premessa
Il Consultorio Familiare costituisce un'importante strumento all'interno del Distretto, per attuare gli interventi previsti a tutela della salute della donna, più globalmente intesa e considerata nell'arco dell'intera vita, nonché a tutela della salute dell'età evolutiva e dell'adolescenza, e delle relazioni di coppia e familiari.
Le attività consultoriali rivestono infatti un ruolo fondamentale nel territorio in quanto la peculiarità del lavoro di équipe rende le attività stesse uniche nella rete delle risorse sanitarie e socio-assistenziali esistenti.

Attività
Il Consultorio Familiare mantiene la propria connotazione di servizio di base fortemente orientato alla prevenzione, all'informazione e all'educazione sanitaria riservando all'attività di diagnosi e cura, una competenza di "prima istanza", integrata con l'attività esercitata al medesimo livello, sul territorio di appartenenza dei Distretti, degli Ospedali e dei servizi degli Enti Locali.

  • eroga prestazioni relative alle aree di ginecologia, pediatria consultoriale, pediatria di comunità, medicina scolastica, psicologia, area educativa e sociale
  • opera in stretto collegamento funzionale con la Struttura Neuropsichiatria Infantile e Foniatria
  • svolge attività di promozione della salute in stretta collaborazione con il Settore di Educazione e Promozione della Salute afferente al Dipartimento di Staff
  • assiste la gravidanza offrendo consulenza, assistenza sanitaria e psicologica individuale e di coppia nelle gravidanze fisiologiche, problematiche, a rischio e con difficoltà economico-sociale; in particolare cerca di garantire il rispetto delle diverse culture collaborando con le Associazioni di volontariato territoriali
  • offre sostegno sanitario-educativo-sociale-psicologico-giuridico alle minorenni che intendono affrontare l'interruzione di gravidanza.
  • organizza "Corsi di preparazione al parto, alla nascita, al ruolo genitoriale, e all'allattamento al seno", con particolare attenzione a prevenire le malformazioni congenite, privilegiando l'integrazione degli operatori dei Consultori Familiari e gli operatori Ospedalieri
  • garantisce assistenza alla puerpera e al neonato (progetto "Spazio Mamma")


padre madre e figlio

madre e figlia
  • definisce programmi di interventi sociosanitari rivolti alla popolazione adolescente per la prevenzione alla devianza o al disagio, concordati con altre istituzioni: Pubblica Istruzione, Giustizia.
  • attraverso il progetto "Spazio Giovani" promuove un'offerta attiva per una corretta informazione per rendere i giovani più consapevoli in relazione alla sfera affettiva e sessuale e per una futura maternità consapevole.
  • affronta problemi complessi legati ai conflitti di coppia e intergenerazionali favorendo la relazione all'interno della famiglia, trattandoli dal punto di vista sanitario, psicologico, sociale, giudiziario
  • l'intera équipe svolge la propria attività in raccordo con i servizi socio-assistenziali e con le autorità giudiziarie competenti riguardo a casi di abuso, maltrattamento, affido familiare, adozione, problematiche attinente la separazione/divorzio, sostegno a gravidanze a rischio sociale
  • attua programmi di prevenzione ai tumori femminili (collo dell'utero, mammella)
  • promuove attività di consulenza alla donna nell'età post fertile garantendo risposte adeguate.

Organizzazione
Sul piano organizzativo, l'integrazione deve essere completamente attivata da una parte all'interno del consultorio familiare stesso, tra figure a competenza prevalentemente sanitarie e quelle a competenza psico-sociale e socio-assistenziale sviluppando il lavoro di équipe, e dall'altra con gli altri Servizi, U.O. Territoriali, nonché con le U.O. Ospedaliere (es. ginecologia ambulatoriale, pediatria di libera scelta, psicoterapia, neuropsichiatria infantile e dell'età evolutiva. Ecc.)

Punti accoglienza

Distretto di Ventimiglia
  • Sede di Ventimiglia, Via Basso 2 - tel 0184 534944, fax 0184 534817: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12
  • Sede di Dolceacqua - tel 0184 206377: ogni 15 giorni
  • Spazio giovani, presso la sede di Via Basso 2 - tel 0184 534944, fax 0184 534817, primo piano: giovedì - chiamare per appuntamento

Distretto di Sanremo
  • Sede di Sanremo, Corso Garibaldi, 1 - tel 0184 536744: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13
  • Spazio giovani, presso la sede di Corso Garibaldi, 1 - tel 0184 536744, terzo piano: martedì - chiamare per appuntamento

Distretto di Imperia
  • Sede di Imperia:
    • Distretto sanitario Viale Matteotti, 90 - : solo per i corsi di preparazione alla nascita, lo SPAZIO MAMMA ,lo Screening di prevenzione del tumore del collo dell'utero PAP TEST
    • Ospedale di Imperia (via S. Agata 56), al terzo piano della palazzina laterale: tel 0183 537508, fax 0183 537569: dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14.30 (per l'attività ostetrico-ginecologica ,l'attività pediatrica, la neuropsichiatria infantile, l'attività pscio-sociale , lo Spazio-Giovani, ll'attività di medicina preventiva delle comunità dell'età evolutiva (ex medicina scolastica)
  • Sede di Pontedassio, Via Garibaldi, 154 - tel 0183 279311, fax 0183 296216: secondo e quarto venerdì del mese dalle 9 alle 13
  • Sede di Pieve di Teco, Viale V. Veneto, 2 - tel 0183 36207: mercoledì e venerdì dalle 9 alle 12
  • Sede di Diano Marina, Via M. Ponzoni - tel 0183 498800: due giorni al mese dalle 9 alle 12

Normativa di riferimento
Legge 405 DEL 29/75 e successive leggi attuative nazionali e regionali; L.R. n° 26 del 02/76; L. n° 194/78; L. n° 833/78; L.n°4/83; L.n° 184/83; L.n° 289/90; L. n° 176/91; L. n° 421/1992; L. n° 502/92 successive integrazioni; L. n° 34/96; L. n° 285/97; L.n° 476/98; L.n° 40/98; L. n° 286/98; D.L. del 10/9/98; D.P.R.n° 272/00 art. 29; L. n° 328/00, L. n° 149/01; L. n°15/66 (art.333 codice penale).

top