centralino unico 0184 5361112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

Dipartimento

Dipartimento di emergenza e accettazione
S.C. Cardiologia Utic Sanremo ed emodinamica

Indirizzo

  • La S.C. Cardiologia è ubicata nel padiglione Borea dell'Ospedale di Sanremo, le degenze di Utic e Postintesiva, Day Hospital e Day Surgery al piano 1 lato monte
  • l'ambulatorio per le visite cardiologiche, studi ambulatoriale e controllo elettronico dei pace maker sono situati al piano 1 lato mare sopra l’accettazione del padiglione.

Dirigente e Staff

Struttura complessa cardiologia Utic Sanremo
Direttore (F.F.): dott. Federico Ariel Sànchez
Telefono diretto: 0184 536 311
Segreteria: telefono 0184 536 322
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Struttura semplice aggregata: Unità di Terapia Intensiva Cardiologica (UTIC)
Direttore: dott. Federico Ariel Sànchez
Telefono: 0184 536 312
e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Struttura semplice dipartimentale: cardiologia interventistica
Responsabile (pro tempore)e: dott. Federico Ariel Sànchez
Telefono: 0184 536 308
e.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Area: Ambulatoriale Cardiologica
Responsabile (de facto): dott. Federico Ariel Sànchez
Telefono: 0184 536314 Fax: 0184 536 318
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Area: Peace-maker
Responsabile: dott. Salvatore Carmisciano

Referente: infermiere Gianna Mela
Telefono: 0184 536312 - Fax: 0184 536 216
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Area: Imaging Cardiovascolare Radiologico
Responsabile: dott.ssa Valentina Boasi
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dirigenti medici:

  • Dott. Manfredi ARIOTI
  • Dott.ssa Valentina BOASI
  • Dott.ssa Silvia BORILE
  • Dott. Pierpaolo CANNARILE
  • Dott. Salvatore CARMISCIANO
  • Dott. Giancarlo GUGLIELMINO
  • Dott. Massimo LEONCINI
  • Dott. Vittorio PORRO
  • Dott. Federico A. SANCHEZ
  • Dott. Sara TARTAGLIONE
  • Dott. Silvia UBALDI
  • Dott. Federico VERGNI

Coordinatore Infermieristico: Stefano Cattunar-  Nicoletta Pingelli (Referente)
Telefono: 0184 536 322
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Servizi erogati e modalità di accesso e fruizione

La S.C. Cardiologia di Sanremo dispone di:
• Terapia Intensiva Cardiologica (Utic);
• Terapia Postintensiva o degenza;
• Ambulatorio Cardiologico;
• Sala di impianto PM;
• Day Hospital;
• Day Surgery.
• Studi di Cardio-Radiologia (Risonanza Magnetica Cardiaca – e Tomografia Assiale Computerizzata del cuore e le sue coronarie)
• Laboratorio di Emodinamica Interventisticacon turno H 24 per le angioplastiche primarie in corso di infarto miocardico acuto;

La Struttura di Cardiologia degenziale è dotata di:
• Posti letto Utic nº 7
• Posti letto in postintensiva nº 6
• Posti letto DaySurgery (non assegnati)
• Posti letto in Day Hospital (non assegnati)

La S.C. Cardiologia è strutturata in servizi di competenza specialistica finalizzata alla diagnosi e al trattamento integrato delle patologie acute e croniche dell'apparato cardiovascolare, in particolare:

• sindromi coronariche acute,
• infarto miocardico acuto,
• aritmie ipo ed ipercinetiche,
• cardiomiopatie,
• valvulopatie,
• malattie del pericardio,
• edema polmonare acuto,
• scompenso cardiocircolatorio,
• embolia polmonare,
• shock cardiogeno,
• cardiopatie congenite,
• ipertensione polmonare,
• ipertensione arteriosa,
• dislipidemia.

La struttura complessa è organizzata nelle seguenti aree / unità semplici (Elencazione per ordine di apparizione cronologica):

  • SSA Unità di Terapia Intensiva Cardiologica (UTIC) e Degenza (1975)
  • SSA Ambulatori Cardiologici (1976)
  • Area Pace-Maker (Sala e controlli Pace-Maker -1985)
  • SSD Cardiologia Interventistica (2007)
  • Area Imaging Cardio-Radiologico (2017)

Bacino di utenza

La provincia di Imperia ha una popolazione di circa 220.000 abitanti, divisi su 3 distretti da ponente a levante: il ventimigliese, il sanremese e l’imperiese. La Cardiologia di Sanremo, proprio per la sua localizzazione geografica, si caratterizza per un bacino di utenza proveniente principalmente dal distretto ventimigliese e sanremese, che complessivamente conta una popolazione di circa 150.000 ab. La domanda spontanea si caratterizza per bisogni Non urgenti, costituiti da:

  • visite ambulatoriali (ipertensione arteriosa, inquadramento del rischio cardiovascolare globale, scompenso cardiaco, follow-up di pazienti precedentemente ricoverati e/o con patologia cardiache
    pregresse, controlli pace-maker in pazienti impiantati in questo o in
    altro centro),
  • ricoveri programmati (cardioversione elettrica, sostituzioni/impianti di pace-maker/looprecorder, scompenso cardiaco refrattario, coronarografia/PTCA programmata e/o cateterismi del ventricolo destro).

La domanda spontanea per bisogni Urgenti si riferisce ai pazienti con patologia acuta che si recano con i propri mezzi al pronto soccorso di Sanremo oppure tramite il 112.

Per quanto riguarda il percorso provinciale per la gestione dell’infarto di miocardico acuto, la cardiologia di Sanremo, trovandosi nel centro geografico della provincia e avendo in gestione l’attività di cardiologia interventistica,è il centro /HUB/della /rete provinciale Spoke-HUB/, con 2 centri /spoke/(a levante il PO di Imperia e a ponente il PO di Bordighera), pertanto tutti i pazienti con coronaropatia acuta fanno riferimento alla cardiologia di Sanremo.

UTIC E DEGENZA CARDIOLOGICA

Le fasi di sviluppo storico delle UTIC nel trattamento dell’infarto miocardico acuto: 

1° fase) L’intervento immediato nell’arresto cardiaco: fu iniziata a metà degli anni ’50 con il massaggio e la defibrillazione a torace aperto e finalmente nel 1960 appare il primo report di rianimazione a torace chiuso; questo portò alla richiesta da parte delle associazioni cardiologiche della creazione di posti letto dedicati al monitoraggio
ECG per l’identificazione precoce di aritmie maligne e la rianimazione con defibrillazione dando luogo alla fase 2;

2° fase) Lotta contro le aritmie: dal 1962 una volta garantito l’intervento immediato in caso di arresto cardiaco, prevenzione farmacologica delle aritmie ventricolari, farmaci: lidocaina e.v. l’impianto transvenoso dei cateteri di pace-maker temporanei nelle bradiaritmie;

3° fase) Lotta contro la disfunzione di pompa: in carenza di una terapia specifica, negli anni anni ’70 ci si concentrò sul comprendere la fisiopatologia della disfunzione di pompa del cuore infartuato. L'utilizzo dei cateteri di Swan-Ganz a scopo diagnostico divenne molto comune.

4° fase) La sperimentazione clinica e la terapia riperfusiva: dagli anni 1980 in poi le UTIC sono fonte di sperimentazioni cliniche: dai beta-bloccanti nel paziente infartuato, alla cardioaspirina e ai farmaci trombolitici, Nella seconda metà degli anni ’80 e per tutti gli anni ’90 la terapia riperfusiva sarà la terapia di 1° scelta nell’infarto acuto
tipo STEMI.

5° fase) L’angioplastica primaria e la rete dello STEMI: agli inizi degli anni ‘2000 la superiorità dell’angioplastica versus la trombolisi, soprattutto se eseguita in una rete territoriale-ospedaliera del tipo spoke-hub, ha rivoluzionato per la seconda volta la terapia dell’infarto, portando la mortalità a meno del 5% attuale.

Quindi il susseguirsi delle varie fasi delle UTIC ha determinato l’evoluzione verso lo stato attuale. I pazienti in era pre-riperfusiva erano relativamente giovani e con un numero modesto di co-patologie. Invece attualmente la popolazione delle UTIC, si caratterizza per:

  • pazienti con primo episodio di STEMI trattati tempestivamente con PCI 1° con mortalità pressoché nulla;
  • una quota crescenti di pazienti con NSTEMI, spesso molto più anziani e complessi di quelli con STEMI, oggi sottoposti sistematicamente a rivascolarizzazione precoce con notevole miglioramento della prognosi a
    lungo termine;
  • pazienti molto più anziani sopravvissuti a precedenti eventi infartuali, pregresse PTCA, pregressi BPAC, o combinate, spesso con disfunzione di pompa associata;
  • pazienti con scompenso cardiaco acuto non-ischemico;
  • pazienti con multiple co-patologie renali, metaboliche, polmonari, neoplastiche;
  • pazienti in shock cardiogeno, oltre il 50% dei quali sopravvissuti ad arresto cardiaco extraospedaliero.

La nostra Unità Operativa dispone di 7 letti con motorizzazione centralizzata per le cure intensive cardiologiche e 6 letti di post-intensiva con sistema di telemetria elettrocardiografica.
Annualmente si eseguono circa 750-800 ricoveri (DRG) di pazienti affetti sia da patologie acute cardiologiche (infarto miocardico acuto, angina instabile, scompenso cardiocircolatorio e shock, bradi- e tachiaritmie, embolie sistemiche e polmonari) ed internistiche (insufficienza respiratoria, circolatoria e renale), come d’altra parte pazienti programmati per procedure angiografiche e/o di impiantistica aritmologica in elezione.

Pazienti trattati: la maggior parte dei pazienti hanno diagnosi di sindrome coronarica acuta, tipo STEMI/NSTEMI,che dopo essere stati trattati in sala di emodinamica con l'angioplastica coronarica sono immediatamente trasportati e gestiti in UTIC per la stabilizzazione definitiva e l’eventuale gestione delle complicanze (siano esse aritmiche, meccaniche che emodinamiche).

Lo staff medico-infermieristico dell’UTIC è in grado di gestire pazienti con assistenza emodinamica farmacologica e con supporto meccanico tramite la contropulsazione aortica nello shock cardiogeno, di eseguire tecniche di drenaggio pericardico nel tamponamento cardiaco, di gestire le complicanze aritmiche, respiratorie, infettive dei pazienti ricoverati, ecc.

Durante la fase 1 della pandemia COVID 19 l’UTIC di Sanremo è stata indirizzata all’assistenza dei pazienti con polmonite da SARS cov 2 post-intubati tracheostomizzati trasferiti dalla rianimazione; in tale periodo lo staff medico-infermieristico ha acquisito capacità e autonomia nell’ utilizzo dei respiratori meccanici e nelle diverse modalità di ventilazione meccanica invasiva e non.

I pazienti con scompenso cardiaco severo che necessitano di ricovero per assistenza medica intensiva frequentemente presentano contemporaneamente anche insufficienza di altri organi, come insufficienza renale, la quale siamo in grado di gestirla sia farmacologicamente che con tecniche sostitutive Ultrafiltrazione renale e l'assistenza ventilatoria
meccanica non invasiva in pazienti con insufficienza respiratoria acuta.

Inoltre si eseguono manovre di cardio-stimolazione elettrica temporanea (per bradie tachicardie) con impianto di pace-maker temporaneo al letto del paziente o in sala PM, studio/stimolazione transesofageo.

Si eseguono anche valutazione dei parametri emodinamici invasivo, sia con catetere di Swan-ganz che con sistema PICCO al letto del paziente. Presso il Day Hospital si effettua attività diagnostica e terapeutica per lo scompenso cardiaco severo cronico. Si eseguono anche ricoveri brevi ordinari in DaySurgery-OneDaySurgery per studi coronarografici ed emodinamici, per la cardioversione elettrica della fibrillazione atriale, per la sostituzione e impianto di pace maker (mono camerale e/o bicamerale) e per l'impianto di loop-recorder.

AREA PACE MAKER

L’area pace maker è costituita dalla Sala /Pace-Maker/(PM) in coordinamento con l’attività di controlli pace-maker, dove vengono eseguite 1-2 sedute settimanali per i controlli dei pazienti con PM,mLoop recorder e/o ICD-CRT.

Dopo la fase 1 della pandemia COVID 19 si è intensificata l’attività di telemedicina e controlli a distanza. La regione Liguria si è adeguata con la delibera di A.Li.Sa N. 417 del 18.11.2020 con l’attivazione del nuovo nomenclatore valido dal 01.01.2021.

La sala PM è utilizzata principalmente per eseguire sostituzioni/primi impianti PM monocamerale/bicamerale, impianti di loop recordere studi emodinamici con cateterismo delle cavità destre con catetere di Swan Ganz.

Durante la fase 1 della pandemia COVID 19 la cardiologia di Sanremo inizia con l’attività di _impianti di catetere PICC_sotto guida elettrocardiografica ai letti dei pazienti ricoverati per polmonite da COVID nei tre padiglioni del P.O Sanremo. Attualmente tale percorso è attivo e il PICC-team ha implementato l’offerta anche con il posizionamento di Midline sia per pazienti degenti che su richiesta di altre strutture territoriali sia con controllo ECG oppure con
intensificatore radioscopico in sala PM.

CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA

Si caratterizza per l’intensa attività emodinamica diagnostica e terapeutica, con alti standard qualitativi raggiunti nei suoi quasi venti anni di attività. Attualmente ha in dotazione tecnologia all’avanguardia: fili guida e stent di ultima generazione per ogni tipologia di lesioni, FFR, IVUS, OCT, ROTABLATOR e SHOCKWAVE; supporto per la circolazione come il contro-pulsatore aortico (CPA),respiratore meccanico per la assistenza ventilatoria meccanica in sala.

Tipologia di procedura interventistiche effettuate in sede:

  • Coronarografia, ventricolografia e aortografia;
  • Cateterismo del ventricolo destro con valutazione dei parametri emodinamici con e senza farmaci;
  • Procedure diagnostica morfologica coronarica con Ivus, Oct 
  • Procedura diagnostica funzionale coronarica con metodo guida Ffr
  • Angioplastica con impianto di stent: Lesioni semplici focali, multiple, mono-multivasale
  • Sedute dedicate alle occlusioni croniche
  • Sedute dedicate alle lesioni calcifiche: rotablator/shockwave
  • Valvuloplastia aortica
  • Risoluzione di perforazioni coronariche con embolizzazione: spirali, pallini, ecc
  • Procedure complesse di angioplastica con contropulsatore aortico

Pazienti in Urgenza con o senza Ventilazione meccanica.

  • Infarto miocardico Acuto: Stemi, Nstem
  • Post-Arresto sul Territorio
  • Shock Cardiogeno
  • Impianto di Pm in sala di emodinamica
  • Drenaggio di versamento pericardico

Tipologia di procedura effettuate in fuori-sede:

• Chiusura dell’auricola.
• Impianto percutaneo di valvola aortica protesica (Tavi)

La diagnostica cardiologica ambulatoriale e costituita dalle seguenti attività:
• visita cardiologica (consulto);
• visita cardiologica del paziente post-infarto;
• visita per la prevenzione cardiovascolare;
• visita per identificare lo scompenso cardiaco
• elettrocardiogramma;
• elettrocardiogramma dinamico secondo Holter di 24 ore e/o 48 ore;
• controlli elettronici di pace-maker, defibrillatori e sincronizzatori;
• ecocardiogramma color-Doppler 2D transtoracico;
• ecocardiografia pediatrica;
• ecocardiogramma color-Doppler 2D transesofageo;
• eco-stress farmacologico (dipiridamolo e dobutamina);
• ecocontrastografia;
• ergometria tradizionale.

La S.C. Cardiologia infine offre la diagnostica radiologica, dove è possibile prenotare ed eseguire con la guida un nostro cardiologo gli esami di:
• Rm cine cuore con/senza mezzo di contrasto.
• Cacium score e CoroTC
• TAC cuore.

Attività di ricerca clinica

La produzione scientifica della cardiologia UTIC Sanremo è prevalentemente incentrata sullo studio dell’infarto miocardico acuto, la caratteristica della popolazione e i presidi terapeutici utilizzati.
Ha costantemente partecipato a numerosi studi multicentrici nazionali e internazionalisia su cardiologia clinica che interventistica. Dal 2011 è attivo il registro Cardio-STEMI SANREMO (approvazione dal C.E. Reg. Liguria il 23 giugno 2016 – codice: 039REG2016).

Orari

Gli orari di accesso per i famigliari e i visitatori nella degenza sono i seguenti:

Utic:
• dalle 12.30 alle 13.30
• dalle 17.30 alle 18.30

Post-intesiva Cardiologica:
• dalle 13.30 alle 15
• dalle 19 alle 20

L'orario per i colloqui dei famigliari con il medico di reparto è pianificato dalle 13.30 alle 14. Per i colloqui con il Direttore di Struttura è necessario contattare in reparto il Coordinatore Infermieristico (caposala) o il suo sostituto per pianificare l'appuntamento.

torna all'inizio del contenuto