centralino unico 0184 5361112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

Come procedere

Il Regolamento (CE) n. 852/2004 (art. 6) dispone che gli Operatori del Settore Alimentare (OSA) debbano notificare all’Autorità Competente in materia di sicurezza alimentare (ASL) ogni stabilimento  posto sotto il loro controllo che esegua una qualsiasi attività di produzione, trasformazione, trasporto, distribuzione, vendita e somministrazione di alimenti.
Gli stessi Osa devono altresì notificare qualsiasi variazione significativa dell’attività esercitata, ivi compresa la cessazione, in modo che l’Autorità Competente disponga costantemente di informazioni aggiornate.

Significato della notifica

  • Con la presentazione della notifica sanitaria l’impresa alimentare  può iniziare l’attività immediatamente, purché in possesso di tutti i requisiti previsti dalla legislazione in materia di sicurezza alimentare e fatti salvi eventuali vincoli temporali previsti da altre normative di settore (commerciali, ambientali, edilizie, ecc. );
  • la notifica sanitaria costituisce dichiarazione ai sensi del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 di possesso dei requisiti generali e specifici in materia di igiene previsti dal Reg. (CE) n. 852/2004, che può comportare possibili conseguenze di natura penale in caso di dichiarazioni non veritiere;
  • a seguito della notifica le imprese alimentari  sono registrate a cura dell’ASL in una anagrafica informatizzata, costantemente aggiornata, utilizzata per la pianificazione dei controlli ufficiali in materia di sicurezza alimentare e consultabile per fini istituzionali anche da altri organi di controllo;
  • alla notifica sanitaria non consegue l’adozione da parte dell’Asl di uno specifico provvedimento autorizzativo o abilitativo.
    Procedure di presentazione della notifica

La Regione Liguria, con D.G.R. n. 476 del 16 giugno 2017 ha dato applicazione al Decreto Legislativo 30 giugno 2016 n. 126 (Decreto Madia), definendo nuove procedure per la presentazione della notifica di inizio attività e di variazioni significative degli stabilimenti del settore alimentare in base alle quali:

  • la notifica sanitaria diventa parte integrante della Scia unica di cui al D.Lgs. n. 126/2017;
  • la modulistica da utilizzare per la notifica sanitaria è standardizzata per l’intero territorio nazionale;
  • la notifica sanitaria deve essere presentata/inviata esclusivamente allo Sportello Unico delle Attività Produttive (Suap) operativo nel Comune di riferimento della sede operativa dello stabilimento, il cui elenco è consultabile sul sito www.impresainungiorno.gov.it.
  • alla notifica sanitaria deve essere allegata l’attestazione del versamento a favore dell’Asl dell’importo previsto dal tariffario della Regione Liguria.

La modulistica da utilizzare, unificata e standardizzata su tutto il territorio nazionale, è visionabile e scaricabile anche al link: Sito Regione Liguria

Alle notifiche inoltrate ai Suap andrà allegata attestazione di versamento dei diritti sanitari dovuti alle Asl, i cui importi sono stabiliti dal Decreto Legislativo 32/2021(Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/625 ai sensi dell’articolo 12, comma 3, lettera g) della legge 4 ottobre 2019, n. 117  - allegato 2 – sezione 8, punto 7, (G.U. n.62 del 13 marzo 2021).

Tariffa forfettaria per la registrazione di nuova attività alimentare e per l'aggiornamento di attività registrate : 20 €.

Nelle more della pubblicazione del nuovo tariffario regionale, la  tariffa  di cui sopra  sostituisce a partire dal 1/1/2022, quelle previste dal punto 128 del Tariffario Regionale approvato con DGR n. 1197 del 04/10/2013 e s.m.i.

Tale tariffa è applicata  per la registrazione a seguito di :

  • notifica di nuove attività alimentari ( compresa la produzione primaria vegetale )
  • notifica di variazioni successive presso attività alimentari esistenti (esclusa la notifica di cessazione totale e definitiva dell'attività che è esente da tariffa)
  • Notifica di partecipazione a manifestazioni temporanee, mostre, fiere, etc .

Il versamento è da effettuarsi con intestazione: ASL N. 1 imperiese diritti sanit. iva no-vinc. ass.za sanit. serv. tes. mediante: versamento su Conto Corrente Postale n. 11671187
oppure bonifico bancario su Iban: IT 89F07 60110 50000 00116 71187 indicando come causale: Notifica art. 6 reg. 852 + denominazione ditta/società/ente ecc

Le attività alimentari che trattano esclusivamente prodotti di origine animale ( es. macellerie e pescherie) devono  riferirsi alla scheda apposita predisposta dalla Struttura Complessa Igiene degli alimenti di Origine Animale

Normativa di riferimento

  • Regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del consiglio del 29 aprile 2004 sull'igiene dei prodotti alimentari.
  • D.G.R. n.476 del 16 giugno 2017
  • Decreto  Legislativo 32/2021(Disposizioni per l’adeguamento della normativa nazionale alle disposizioni del regolamento (UE) 2017/625 ai sensi dell’articolo 12, comma 3, lettera g) della legge 4 ottobre 2019, n. 117 

Contatti

Struttura Complessa Igiene Alimenti e Nutrizione, Via Aurelia, 97 - 18032 Sanremo fraz. Bussana (IM)
Tel. 0184 536 868 - Fax 0184 536 067
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Uffici aperti al pubblico da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12.30
Persona di riferimento: dott.ssa Adriana Salamito
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

torna all'inizio del contenuto