centralino unico 0184 5361112 numero unico emergenzaChiama il numero verde del CUP 800098543 - numero unico prenitazioni telefoniche

Disponibile Ordinanza regionale in vigore dal 10 gennaio 2022 sull'utilizzo del test antigenico rapido per diagnosi di infezione e valutazione termine isolamento e quarantena

Come richiedere il tampone?

Dove fare i tamponi?

Come ottenere il referto?

Se il risultato è positivo?

Poi cosa accade?

A chi viene comunicata la sua positività?

Quando fare i tamponi di controllo?

Quando termina l'isolamento?

Come viene certificata la fine dell'isolamento?

Indicazioni per i contatti di positivo


Come richiedere il TAMPONE?

Per la diagnosi di infezione da SARS-CoV2 e per il termine dell'isolamento è possibile eseguire un tampone molecolare o antigenico rapido.

Tamponi molecolari

I tamponi molecolari rinofaringei gratuiti, si eseguono, nelle sedi sotto indicate, dopo aver ricevuto, dal proprio medico curante o pediatra, il codice "SPD". In caso di tamponi successivi si accede direttamente con il referto del tampone positivo (vedi al paragrafo "Quando fare i tamponi di controllo").

Tamponi antigenici rapidi

Per la diagnosi di positività è possibile effettuare un test antigenico ("tampone rapido") che non ha bisogno della conferma con il test molecolare. Il test rapido può essere impiegato anche per la valutazione del termine di isolamento dei casi positivi.

I tamponi rapidi si possono effettuare presso:

  • Farmacie che effettuano i tamponi; Laboratori privati accreditati e altri centri autorizzati
  • Medico di medicina generale o Pediatra di libera scelta
  • Asl1 per il percorso scolastico: per tutte le info nel dettaglio visita la sezione "Scuole - Procedure COVID"

I test rapidi autosomministrati (tamponi casalinghi) non sono validi.

Come richiedere il tampone - Versone in arabo  come richiedere il tampone versione in arabo

Come richiedere il tampone - Versione in turco (TEST nasıl talep edilir?)

Dove fare i tamponi?

Il foglio informativo, insieme al referto del tampone positivo, autorizza a lasciare il proprio domicilio per recarsi esclusivamente ad eseguire i tamponi, molecolari o rapidi con le modalità sopra indicate, mediante un proprio mezzo di trasporto. Porti con sé tali documenti in modo da poterli esibire alle Forze dell’Ordine in caso di controllo.

Come ottenere il REFERTO?

Se ha eseguito un tampone molecolare presso un centro “drive” Asl1, riceverà via SMS l'esito del test non appena disponibile. Successivamente sarà possibile scaricare il referto dal portale dei referti online.

Non chiami Asl1 per conoscere l’esito del tampone. Solo se, dopo 72 ore, non riesce a scaricare il referto invii una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Se l'esito risultasse "INDETERMINATO" dovrà ripetere il test presentandosi direttamente presso il centro tamponi con il referto.

Nell’attesa dell’esito del tampone deve mantenere un comportamento prudente, indossando la mascherina, limitando i contatti sociali e evitando contatti stretti con pazienti fragili (anziani e immunodepressi).

Se il risultato è POSITIVO?

Se il tampone molecolare o antigenico rapido è positivo al COVID-19, dovrà rimanere in ISOLAMENTO per 10 giorni dalla data del tampone o altra data individuata da procedura Asl o dal medico o pediatra di famiglia e fino alla completa guarigione accertata mediante un tampone negativo.

L’isolamento è ridotto a 7 giorni per i vaccinati con dose booster o che abbiano completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni, con guarigione accertata con tampone negativo.

Cosa si intende per ISOLAMENTO?

  • Deve rimanere nella propria stanza con la porta chiusa, garantendo un'adeguata ventilazione naturale e seguire le norme di comportamento per i soggetti in isolamento domiciliare obbligatorio
  • divieto di contatti sociali
  • divieto di spostamenti e viaggi
  • obbligo di rimanere telefonicamente raggiungibile per le attività di sorveglianza.

Informi il suo medico curante della sua positività, al fine di ottenere eventuali certificati richiesti dal datore di lavoro.

Avverta sempre il suo medico curante o il pediatra di libera scelta in caso di comparsa di sintomi quali febbre, tosse, difficoltà respiratorie e diarrea.

Posso uscire per fare il tampone?

Ai pazienti in isolamento, trascorso il numero minimo di giorni e alle condizioni stabilite dalla normativa vigente, se asintomatici, è consentito lasciare il proprio domicilio per andare ad effettuare il test per verificare il termine delle misure previste. Lo spostamento deve avvenire nel pieno rispetto delle misure igienico sanitarie necessarie per impedire la trasmissione del virus (utilizzo di un mezzo di trasporto proprio, impiego mascherine FFP2, mantenimento del distanziamento…).

Se la persona si trova fuori regione?

I risultati di test antigenici rapidi effettuati da cittadini liguri fuori regione devono essere tempestivamente segnalati dagli interessati al proprio Medico o Pediatra e da questi poi inseriti nel sistema informatico regionale.

Poi cosa accade?

Riceverà una telefonata da un operatore Asl1 che le chiederà:

  • se lei o i suoi familiari hanno sintomi, al fine di segnalare il caso al Settore Sorveglianza Sanitaria Asl1
  • qual è il suo lavoro, al fine di gestire, con priorità, operatori delle Forze dell’Ordine, della Scuola e Sanitari

A chi viene comunicata la sua POSITIVITA'?

  • Alle Forze dell’Ordine per consentire i controlli di competenza sul rispetto dell’isolamento
  • Al Comune di residenza per le pratiche di sua competenza.

Quando fare i tamponi di controllo?

Dovrà eseguire un tampone di controllo 10 o 7 giorni dopo l'esecuzione del primo tampone positivo (a seconda dello stato di vaccinazione), purchè senza sintomi da almeno 3 giorni.

Il tampone di controllo può essere:

  • "antigenico rapido", eseguito presso il suo medico curante o pediatra di libera scelta, presso le farmacie che aderiscono agli accordi, i laboratori privati accreditati e altri erogatori autorizzati
  • "molecolare" presso i centri tamponi drive di Asl1. In questo caso porti con sé il referto del tampone positivo in modo da facilitare gli operatori sanitari nelle operazioni di verifica. NON è necessario alcun codice per eseguire il tampone.

L'esecuzione del tampone deve essere rimandata nel caso in cui nei tre giorni precedenti si presentassero sintomi quali febbre, tosse, difficoltà respiratorie e diarrea.

Quando termina l'ISOLAMENTO?

Se il 2° tampone (di controllo) risulta:

  • NON RILEVATO o NEGATIVO: FINE ISOLAMENTO

Se il 2° tampone (di controllo) risulta:

  • POSITIVO o DEBOLMENTE POSITIVO: deve rimanere ancora in ISOLAMENTO. Dopo 7 giorni deve fare un nuovo tampone di controllo

Se il 3° tampone (di controllo) eseguito dopo 7 giorni dal secondo risulta:

  • NON RILEVATO o NEGATIVO: FINE ISOLAMENTO
  • Se il terzo tampone risultasse POSITIVO, l'isolamento terminerà al 21° giorno.

Come viene certificata la FINE dell'ISOLAMENTO?

  • Per attestare la fine del proprio isolamento è necessario poter presentare il referto di un tampone positivo ed un successivo tampone negativo. Porti con sé tali documenti in modo da poterli esibire alle Forze dell’Ordine in caso di controllo.
  • Per ottenere il Green Pass potrà rivolgersi al medico curante o pediatra di libera scelta o, in caso di indisponibilità, può inviare una richiesta su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Se al 21 giorno il tampone risultasse positivo potrà richiedere l'attestazione di fine isolamento all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. fornendo nome cognome data di nascita e codice fiscale.

Indicazioni per i CONTATTI di POSITIVO

Se ha avuto un contatto stretto con soggetto confermato positivo al Covid-19 non è prevista quarantena e si applica l'autosorveglianza per 5 giorni. È necessario effettuare un test antigenico rapido o molecolare per la rilevazione di Sars-Cov2 alla eventuale comparsa dei sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell'ultimo contatto stretto con i soggetti positivi. Obbligo di indossare FFP2 per almeno 10 giorni.

Regione Liguria ha pubblicato l'ordinanza n. 1 del 2022 inerente l'utilizzo del test antigenico rapido nella diagnosi di infezione da SARS-CoV2 e nella valutazione del termine di isolamento e quarantena.

Link al provvedimento: www.regione.liguria.it

torna all'inizio del contenuto